SCONTO SCONTO

Bonsai BUXUS HARLANDII - 12105694 A

95.00
Reward points: 1 punto
12105694 A
Disponibile
+

Famiglia: Buxaceae
Genere: Buxus
Specie: Buxus harlandii

Detta: "Bosso cinese"

Genere: comprendente circa 70 specie di alberi e arbusti sempreverdi originari di habitat che variano dalle colline rocciose ai boschi dell'Europa, Africa, Oriente e America centrale. Foglie opposte, da lineare-lanceolate a quasi arrotondate, intere, coriacee. In primavera sulla stessa spuntano fiori di entrambi i sessi, piccoli, ascellari, stellati, giallo-verdi; alcuni fiori maschili con delle vistose antere gialle circondano un fiore femminile.

Specie: il Buxus harlandii è di origine della Cina meridionale e Hong Kong, si distingue per la sua corteccia quasi sugherosa, solcata, e le sue foglie molto piccole di forma da obovata a spatolata. La chioma diventa facilmente molto densa, e come tutti i bossi la pianta tende ad avere un'apparato radicale di dimensioni ampie, fitto e reticolato. 

Come Bonsai: questa specie è molto adatta, grazie alla sua crescita ordinata e contenuta. Richiede però molta alimentazione sia a livello idrico che di fertilizzazione, per mantenere una chioma fitta e lussureggiante, che altrimenti tende a diradarsi. Meglio limitare la quantità di fiori e frutti, che tendono a sfruttare parecchio la pianta. 

Terriccio: Akadama 70%, pozzolana 30%.
Esposizione: necessita di ore di sole diretto, tuttavia in piena estate può essere opportuna una posizione di mezz'ombra nelle ore più calde. 
Innaffiatura: abbondante. L'abitudine d'irrigare ogni volta che la terra risulti asciutta al tatto è funzionale per questa specie, sebbene in estate e in periodi ventosi sia meglio irrigare maggiormente. Mal sopporta sia i ristagni, mentre regge un breve periodo di siccità, tuttavia per avere una bella chioma densa è meglio che non avvenga.
Fertilizzazione: ogni 15 giorni da Marzo a inizio Luglio e da fine Agosto a Ottobre con un fertilizzante organico liquido, o in alternativa una volta al mese con un concime organico solido come l'Aburukasu. Per stimolare la radicazione usare un fluido organico con vitamina B. Per un perfetto equilibrio tre, quattro volte l'anno usare un fluido organico minerale a base di microelementi curativo.
Educazione con il filo: questa specie si forma soprattutto mediante la potatura. Il filo si deve applicare con molta attenzione, anche per non rovinare la corteccia, inoltre i rami sono flessibili solo in epoca giovanile, dopo diventano molto rigidi.
Rinvasatura: ogni due anni a fine primavera, gli esemplari più vecchi ogni 3 anni.
Potatura: l'epoca per una potatura sui rami legnosi è la fine della primavera, mentre sui rami giovani può essere fatta tutto l'anno. Pinatura regolare al bisogno. 
Parassiti e malattie: malattie fungine (Cylindrocladium Buxicola o Phytophthora radicale nel terreno umido, per esempio), nematodi, cocciniglia, ragnetto del bosso, cecidomia del bosso o psylla buxi. Cydalima perspectalis (piralide del bosso) in epoca recente è diventata un problema. 

Descrizione: Bonsai di bosso cinese molto interessante, con una buona conicità del tronco e della ramificazione, palchi già ben definiti, ottimo nebari ben allargato alla base. 

Dimensioni: H31cm circa / Htot. 38cm circa
Tronco: diametro 3-4cm / Nebari 8-10cm circa
Vaso: 20x14 H7
Età stimata: 2002 nascita
Stile: libero

La pianta in foto è l'esemplare che verrà consegnato.