Attenzione
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne dia il consenso. OK

La Potatura della Rosa

La Rosa è forse la pianta che è stata più ibridata in natura, questo ha prodotto una innumerevole serie di forme e di famiglie con caratteristiche diverse, quindi anche potature molto differenziate.

Parliamo della Rosa ibrido di Tea, quindi quella più nota, che richiede una potatura severa per poter vivere al meglio.
Questo genere di Rosa richiede di rinnovare molto la vegetazione dal momento che più è rettilinea e semplice la strada che deve percorrere la linfa, meglio vive. Ogni incrocio, nodo, ramo vecchio, legnoso e sugheroso è un ingorgo che rallenta il percorso, e vanno tolti il più possibile. Iniziate quindi con l'eliminazione dei rami secchi e di quelli vecchi, poi diraderete tutti quelli sovrapposti che hanno lo stesso orientamento. Infine accorcerete i rami rimasti (pochi) tagliando sopra ad una gemma orientata verso l'esterno della pianta.
La lunghezza del ramo varia in base a dove si trova quest'ultima e alla forma del resto della pianta che deve essere ariosa ed armonica, ma comunque lo si lascia piuttosto corto.
Infine ricordatevi che il taglio va preferibilmente obliquo (soprattutto sui rami verticali) e almeno 1cm sopra la gemma, per permettere all'acqua di defluire senza provocare marcescenze.