Attenzione
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne dia il consenso. OK

Le specie semierbacee non rampicanti

Presentano fusti parzialmente lignificati, che rimangono uniti alla pianta anche con l’arrivo del freddo, pur seccando e perdendo le foglie. Devono quindi essere potate a fine inverno. In primavera, nuovi germogli si originano sia dalle gemme presenti sui fusti, sia da quelle sulle radici. Le specie non rampicanti presentano fusti flessuosi e lunghi, che possono crescere addossati a pareti, spalliere o alberi.

Clematis “Arabella”
Provenienza: cultivar creata in Inghilterra nel 1990.
Portamento, robustezza e vigorosità: particolarmente adatta per il bordo misto e la coltivazione in vaso.
Fiori: inizialmente di colore blu-malva, diventano in seguito rosa, per tornare azzurri prima di appassire.
Periodo fioritura: dalla tarda primavera all’inizio dell’autunno.

Clematis x eriostemon
Provenienza: ibrido naturale tra C. integrifolia e C. viticella comparso intorno al 1830.
Portamento, robustezza e vigorosità: pianta vigorosa, raggiunge i 2 m. di altezza e necessita di sostegni per svilupparsi eretta.
Fiori: campanulati di colore blu-porpora scuro.
Periodo fioritura: dalla tarda estate in poi.