Attenzione
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne dia il consenso. OK

Lo ZYGOPETALUM - Scheda

Zygopetalum

LO ZYGOPETALUM

Lo Zygopetalum è un Orchidea facilmente distinguibile dalle altre per i suoi petali e sepali verdi maculati di macchie scure, porpora-marroni, che mettono in risalto il grande labello inferiore.
Infatti questo è l'unico elemento di colore diverso, che è di base bianco, ma con macchie e striature porpora-blu che possono essere più o meno fitte, fino a colorarlo anche del tutto.

IL GENERE: comprende 20 specie, la maggior parte delle quali proviene dal Brasile. Sono perlopiù terrestri, che producono pseudobulbi arrotondati, con lunghe foglie molto strette.

LE ESIGENZE: sono piante da serra intermedia (10-15°C.), che richiedono buona luminosità e molta umidità nelle radici nel periodo di crescita.
Molto importante è anche la circolazione dell'aria attorno alla pianta quando il tasso di umidità è elevato, perchè altrimenti le foglie si macchiano rapidamente; PER QUESTO MOTIVO NON DEVONO MAI ESSERE SPRUZZATE.

Le specie più diffuse in commercio sono:
Zygopetalum intermedium o Mackayi ;
Zygopetalum crinitum (molto simile ma con macchie più scure).
Entrambe molto profumate, producono fiori che durano 4 o 5 settimane.

CONCLUSIONI: lo sapevate che non dovevate spruzzarle? Ovviamente non è una regola per tutte le orchidee, anzi, inoltre quando dico che sono "terrestri" non mi riferisco al pianeta, ma al fatto che in natura spesso vivono a terra, non su altri alberi. Tuttavia, noi le coltiviamo bene in vaso usando corteccia più fine rispetto ad una classica Phalaenopsis, e magari con aggiunta di sfagno, o torba.

Un saluto dagli omini ridenti con la barba blu (mio figlio le ha definite così)
29 Gennaio 2014                                                                 Ivano Savegnago

Commenti

Nessun messaggio trovato

Nuovo messaggio