Attenzione
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne dia il consenso. OK

SCONTO SCONTO

GELSEMIUM SEMPERVIRENS

24.80
Fornite in vaso, l'aspetto può variare in base al periodo stagionale
Reward points: 1 punto
GelsSemp
Disponibile
+
SCONTI per quantità:
Quantità 2+ 3+
Prezzo 23.80 22.80

Famiglia: Gelsemiaceae / Loganiaceae
Genere: Gelsemium
Specie: Gelsemium sempervirens
Detto: "Gelsomino della Carolina" o "Gelsomino giallo della Virginia"

Genere di 3 specie di rampicanti perenni, sempreverdi, volubili, originari dell'Asia sudorientale e delle zone temperate e tropicali dell'America dal nord del Guatemala al sud-est degli Stati Uniti. Coltivate per i loro fiori dolcemente profumati, imbutiformi, con corolla pentalobata, che sbocciano singolarmente o in piccoli mazzi terminali o ascellari. Le foglie sono semplici, intere, disposte a coppie opposte.

Il GELSEMIUM SEMPERVIRENS, originario del Sud Carolina di cui è anche fiore nazionale, Messico e Guatemala, è un bellissimo rampicante naturale sempreverde, perenne, vigoroso, con steli esili e volubili che si avvolgono in senso antiorario, e foglie lucide lunghe fino a 5cm, da oblunghe a strettamente ovate, verde da scuro a brillante. Coltivata per la sua fantastica e prolungata fioritura che si ripete più volte dalla primavera all'autunno, di fiori tubulari lunghi fino a 3cm raccolti in piccoli mazzi, di un colore giallo intenso molto brillante, con centro arancio, oltre che intensamente profumati.

Dimensioni: Raggiunge i 3-6mt di altezza.
Fiori: Giallo oro, gola arancio, tubulari di 3cm, a mazzi, fragrantissimi. Rifiorente, fiorisce in primavera e in estate.
Terreni: umidi, moderatamente fertili e ben drenati.
Posizione: pieno sole o ombra parziale.
Esposizione: riparata dai venti secchi e freddi.
Potatura: dopo la fioritura, si possono spuntare le cime giovani per ringiovanire la vegetazione.
Peculiarità: a volte scambiata per un gelsomino giallo. Tutte le parti di questa pianta sono tossiche e contengono gli alcaloidi stricnoidi Gelsemina e Gelseminina, anche il nettare lo è e provoca la morte delle api e di tutta la colonia posta eventualmente nelle vicinanze.
Usata come rimedio omeopatico (in dosaggi ben precisi) per curare eruzioni papulous, morbillo, otalgia nevralgica, tonsillite, esofagite, dismenorrea, reumatismi muscolari e mal di testa.
Temperatura min.: -10/-15°C. circa. Fino a pochi anni fa lo consideravamo più delicato di Rhyncopsermum jasminoides, ma nel 2013 abbiamo potuto osservare una inaspettata resistenza al gelo, tale da considerarla del tutto simile se non superiore al falso gelsomino.
Malattie: cocciniglie e mosche bianche possono infestare le piante coltivate in serra.