SCONTO SCONTO

Azalea JOLIE MADAME

23.90
Fornite in vaso, l'aspetto può variare in base al periodo stagionale
Reward points: 1 punto
AzalJolMadm
Non ci sono prodotti con le opzioni selezionate in magazzino

Famiglia: Ericaceae
Genere: Rhododendron
Specie: R. molle
Cultivar: Azalea Jolie Madame (ibridi di Knap Hill-Exbury)

Genere di 500-900 specie di alberi e arbusti sempreverdi e decidui, talvolta epifiti, di Europa, Asia, Australasia, America settentrionale e in particolare di Cina sudoccidentale, Tibet, Birmania, India settentrionale e Nuova Guinea. Vivono in habitat diversi, che vanno dalla foresta fitta alla tundra alpina, dal livello del mare ad altitudini elevate. I portamenti sono diversi e possonio crescere fino  25m o strisciare formando un arbusto prostrato. Le foglie sono perlopiù lanceolate verde o verde scuro e possono variare da lunghe 4mm a 75cm.

Gli ibridi di KNAP HILL-EXBURY sono azalee inglesi di origine complessa (specie americane x R.molle), che producono grandi mazzi di fiori a tromba, profumati o no, in un'ampia gamma di colori, a metà o tarda primavera.

L'azalea JOLIE MADAME è un'azalea decidua Knap Hill-Exbury, con foglie medie. In tarda primavera produce mazzi di fiori imbutiformi rosa, con una macchia arancione sul petalo superiore, dolcemente profumati. Una caratteristica non così frequente nella sua specie, tale da renderla molto interessante.

Dimensioni: H150 x 150cm raramente oltre.
Fiori: produce numerosi fiori imbutiformi lunghi fino a 6cm con petali rosa e macchia arancio sul petalo superiore. Profumati.
Terreni: umidi ma ben drenati, torboso, foglioso, ricco di humus, acido (PH 4,5-5,5). Non piantare in profondità, tutti i rododendri hanno radici superficiali e non vogliono una buca profonda. Nel caso il terreno circostante risulti di impasto troppo pesante creare un ampio letto di terriccio alleggerito e acido, mescolando solo parzialmente (max 1/3) con la terra originaria. Non sopportano i ristagni d'acqua.
Posizione: pieno sole o al massimo mezz'ombra.
Esposizione: meglio se riparati dai venti freddi e secchi del nord.
Potatura: di solito non necessaria, si può effettuare dopo la fioritura per limitare i rami più alti.
Peculiarità: profumata.
Temperatura min.: -20/-30°C. circa.
Malattie: Ozziorrinco, mosca bianca, cicaline, tingidi, cocciniglie, bruchi, afidi, oidio, bruciore delle gemme, armillaria, ruggine, vesciche, appassimento dei petali, mal del piombo, marciume radicale da Phytophtora e clorosi da calcare.